skip to Main Content
Bando Disegni +4 E Bando PoC (Proof Of Concept) 2020: Slittano I Termini Per La Presentazione Delle Domande Di Finanziamento A Causa Della Emergenza Epidemiologica Del Coronavirus.

Bando Disegni +4 e Bando PoC (Proof of Concept) 2020: Slittano i termini per la presentazione delle domande di finanziamento a causa della emergenza epidemiologica del Coronavirus.

Il Ministero dello Sviluppo Economico (M.I.S.E.), a causa delle ordinanze adottate dalle Autorità territorialmente competenti per contenere e gestire l’emergenza epidemiologica del Coronavirus, che prevedono misure restrittive delle attività lavorative, delle attività commerciali e dei servizi di pubblica utilità in diverse aree del Paese a rischio contagio, tramite due decreti direttoriali del 25 Febbraio 2020, ha disposto la proroga dei termini per la presentazione delle domande del Bando Disegni +4 e del Bando PoC (Proof of Concept).

Bando Disegni +4 (https://uibm.mise.gov.it/images/documenti/Disegni4.pdf):

Termine per la presentazione delle domande decorrerà a partire dal 19 marzo 2020, ore 9.00 (e non più a partire dal 27 Febbraio 2020), fino ad esaurimento delle risorse disponibili.

Scopo del bando:

valorizzare i disegni e modelli attraverso agevolazioni concesse nella forma di contributo in conto capitale.

Risorse disponibili:

ammontare complessivo pari ad € 13.000.000,00 (tredici milioni).

Beneficiari:

Sono ammissibili alle agevolazioni previste dal presente Bando le imprese che, alla data di presentazione della domanda di agevolazione, siano in possesso dei seguenti requisiti: a) abbiano una dimensione di micro, piccola o media impresa, così come definita dalla Raccomandazione 2003/361/CE del 6 maggio 2003 e dal Decreto del Ministro delle Attività Produttive del 18 aprile 2005 e ss.mm.ii.; b) abbiano sede legale e operativa in Italia; c) siano regolarmente costituite, iscritte nel Registro delle Imprese e attive; d) non essere in stato di liquidazione o scioglimento e non essere sottoposte a procedure concorsuali; e) non abbiano nei propri confronti cause di divieto, di decadenza o di sospensione di cui all’art. 67 della vigente normativa antimafia (D. Lgs. n. 159/2011 e s.m.i.); f) siano titolari dei disegni/modelli registrati oggetto del progetto di valorizzazione. Quest’ultimi devono essere stati registrati a decorrere dal 1° gennaio 2018 e comunque in data antecedente la presentazione della domanda di agevolazione ed essere in corso di validità.

Oggetto della agevolazione:

realizzare un progetto finalizzato alla valorizzazione di un disegno/modello, così come definito dall’art. 31 del D. Lgs. 10 febbraio 2005, n. 30 e successive modificazioni e integrazioni (Codice della Proprietà Industriale).

Il progetto deve riguardare la valorizzazione di un disegno/modello singolo o di uno o più disegni/modelli appartenenti al medesimo deposito multiplo, registrati presso qualsiasi ufficio nazionale o regionale di proprietà intellettuale/industriale.

Saranno oggetto di agevolazione le spese che attengono allo specifico disegno/modello e al suo ambito di tutela cioè, come recita l’art. 31 sopracitato, “all’aspetto dell’intero prodotto o di una sua parte quale risulta, in particolare, dalle caratteristiche delle linee, dei contorni, dei colori, della forma, della struttura superficiale ovvero dei materiali del prodotto stesso ovvero del suo ornamento”.

Sono ammissibili le spese per l’acquisizione dei servizi specialistici esterni sostenute successivamente alla data di registrazione del disegno/modello e in ogni caso non antecedenti alla data di pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana del comunicato relativo al presente Bando.

Le spese legali finanziabili sono:

Consulenza legale per la stesura di accordi di licenza del titolo di proprietà industriale;

Consulenza legale per la tutela da azioni di contraffazione.

Bando PoC (Proof of Concept) 2020 (https://uibm.mise.gov.it/images/documenti/Progetti_PoC.pdf):

Bando per la realizzazione di programmi di valorizzazione dei brevetti tramite il finanziamento di progetti di Proof of Concept (PoC) delle Università italiane, degli Enti Pubblici di Ricerca (EPR) italiani e degli Istituti di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico (IRCCS).

Termine di chiusura del bando è stato posticipato al 19 Marzo 2020, anziché al 27 Febbraio 2020. per la presentazione delle domande.

Scopo del bando:

dare la possibilità ai soggetti che detengono almeno un brevetto concesso da non prima del 1 gennaio 2018 e/o abbiano presentato domanda di almeno un brevetto di presentare programmi di valorizzazione dei brevetti di loro proprietà, attraverso progetti PoC.

Risorse disponibili:

le risorse complessive a disposizione ammontano ad € 5.300.000,00.

Beneficiari:

organismi di ricerca: Università statali e non statali e istituti Universitari ad ordinamento speciale, Enti Pubblici di Ricerca di cui all’articolo 1 del Decreto Legislativo del 25 novembre 2016, n. 218 e dagli IRCCS.

Oggetto della agevolazione:

spese di personale; materiali, attrezzature e licenze software; servizi di consulenza specialistica tecnologica.

 

Consulenza online

Videoconferenza

Back To Top